La Nevrosi per Jung e lo sviluppo della Personalità

Cosa si intende per nevrosi e qual’è il suo legame con lo crescita della personalità secondo Jung

Nevrosi: Significato e sintomi

Con il termine nevrosi si intende un insieme di disturbi di carattere psicologico. Disturbi che pur non causando una perdita di contatto con la realtà possono influire sull’efficienza e soddisfazione della vita, inibendo a volte la capacità di lavorare o di amare o di divertirsi.

Tra i sintomi della nevrosi più comuni troviamo: ansia, depressione, irritabilità, confusione mentale, bassa autostima, comportamenti fobici, atti impulsivi e compulsivi, pensieri inquietanti/ossessivi e molti altri.

 

Jung e la nevrosi

Nevrosi Jung

Jung definisce la nevrosi come “una frattura con sé stessi” riferendosi al fatto che dentro ognuno di noi esiste una spaccatura tra la coscienza e l’inconscio.

Mentre la coscienza spinge ad aderire a quelle regole “morali” di adattamento sociale, l’inconscio vorrebbe aderire a quelle regole “immorali” di adattamento alla propria natura, ovvero aderire a tutto ciò che la coscienza non vuole riconoscere.

In altre parole dentro ognuno di noi c’è una sorta di tensione tra quello che si deve essere per aderire a norme e convenzioni sociali e quello che la nostra natura più profonda ci chiede di essere e di esprimere, alla quale di norme e convenzioni poco importa. Questa sorta di tensione sfocia in disturbi di carattere nevrotico.

Durante la crescita, dall’infanzia all’adultità, l’individuo deve attraversare un inevitabile passaggio che è l’”adattamento”, prima familiare e poi sociale.

L’adattamento, nonostante sia un processo necessario, se vissuto in modo esclusivo può portare l’individuo ad uniformarsi alle tendenze sociali dominanti, dimenticando la propria identità.

L’omologazione, tipico delle società moderne, ci spinge a dimenticare che abbiamo delle specifiche peculiarità, che abbiamo una vocazione ovvero una nostra personalità da realizzare. La nostra personalità rischia così di perdere di autenticità e di essere costruita su stereotipi e modelli sociali.

Quando questo accade, inconsciamente viviamo un disagio che spesso trova manifestazione sotto forma di disturbi nevrotici

Riguardo a questo Jung scrive:

“La nevrosi è  […]..un tentativo, pagato abbastanza caro, di eludere la voce interiore e quindi la vocazione. […]. Dietro la perversione nevrotica si celano la vocazione, il destino e il divenire della personalità, la completa realizzazione della volontà di vivere intrinseca all’individuo. Il nevrotico è l’uomo privo di amor fati; […]. … ”, “C.G.Jung “Lo sviluppo della personalità”

Il Nevrotico, l’uomo privo di amor fati, è l’uomo che ha perso l’amore per il proprio destino inteso come realizzazione della propria vocazione, della propria autentica personalità.

È colui che non ha ascoltato la voce interiore, quella voce che guida ad una vita più piena e ad una coscienza più ampia; è colui che ha mancato di realizzare il significato della sua vita perdendo di vista il senso stesso della vita.

Il processo individuativo è quel processo naturale che conduce l’individuo a differenziarsi dagli altri, a trovare la propria personalità, la propria vocazione, unico modo per dare un significato alla vita. L’individuazione è una meta che coinvolge la seconda parte della vita, mentre la prima ha come scopo l’adattamento sociale. Quando la “chiamata” al cambiamento che conduce verso una propria autenticità non viene ascoltata si blocca la crescita della propria personalità.

Dietro ai disturbi nevrotici si cela la mancanza di realizzazione della propria vocazione, della propria personalità insita in ogni individuo.

In altre parole secondo Jung la nevrosi è un disturbo della crescita della personalità.

Diventa pertanto fondamentale una presa di coscienza di noi stessi, per riuscire ad andare oltre quello che la società ci ha detto di essere, perché solo così possiamo diventare gli unici e i veri artefici del nostro destino, solo così possiamo dare un senso a questa vita e solo così possiamo risolvere questa “frattura con noi stessi” causa dei nostri disturbi nevrotici.

“L’uomo che, tradendo la propria legge, non sviluppa la personalità, si è lasciato sfuggire il senso della propria vita.” “C.G.Jung “Lo sviluppo della personalità”

 

 

Bibliografia:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE