CHI SONO

“Non sono quello che mi è successo,   sono quello che ho scelto di essere”

Carl Gustav Jung

SU DI ME

Mi chiamo Cristina Bisi e sono un’appassionata di mitologia, di simbolismo e del pensiero junghiano.
Attraverso scuole, seminari e tanto studio da autodidatta ho approfondito queste tematiche riconoscendo in esse uno strumento straordinario per la conoscenza di sé.
“Conosci te stesso” è la frase incisa all’ingresso del tempio di Apollo a Delfi; e credo sia l’unica via per poter raggiungere quella consapevolezza necessaria per poter vivere una vita piena ed appagante.
Cristina Bisi

Il pensiero Junghiano

Sulla base di questa convinzione il pensiero junghiano è diventato la base dei miei studi, in particolare il principio di individuazione, il concetto di inconscio collettivo e di archetipi.

La Filosofia Buddhista

Appassionata di filosofia buddhista è stato immediato trovare un parallelismo tra le teorie orientali e le teorie psicoanalitiche junghiane. Jung stesso scrisse dei saggi che misero in evidenza questo ponte tra Occidente e Oriente. Questa correlazione mi ha portato ad approfondire ulteriormente il pensiero buddhista ed in particolare quello tibetano attraverso corsi presso il centro studi tibetano Lama Tzong Khapa di Pomaia, corsi sui principi filosofici buddhisti e sulle tecniche di meditazione.

Astrologia Archetipica

Sulla mia strada ho incontrato anche il mondo dell’astrologia, un mondo che avevo sempre ignorato. Con una visione archetipica junghiana ho potuto guardare questa materia con occhi diversi e capirne il significato profondo che porta in sé. Ho così frequentato una scuola triennale di “Psico-Astrologia Junghiana” presso il CPA di Milano che mi ha permesso di apprendere questo mondo a me sconosciuto e poter scoprire nella lettura del tema natale un potente strumento per conoscere meglio se stessi.

Mitologia

Dal mondo dell’astrologia-archetipica è nato un amore per la mitologia che è diventata una delle mie attuali passioni. Attraverso letture di grandi studiosi, in particolare Joseph CampbellJames Hillman, ho potuto comprendere questo mondo così vasto e sorprendente.
Lo studio è continuo e sempre guidato da quell’entusiasmo che mi porta a perseguire questa strada, una strada che probabilmente non avrà mai fine.

I miei ultimi articoli